Domanda:
Chi ha scattato la foto dell'autoritratto del rover Curiosity dalla superficie di Marte?
TildalWave
2013-10-01 09:09:49 UTC
view on stackexchange narkive permalink

A Curiosity manca un braccio, puoi aiutarci a trovarlo?

La fotografia dell'autoritratto del rover Curiosity dal cratere Gale è probabilmente una delle più belle conosciuti di questo particolare rover della missione Mars Science Laboratory della NASA:

Curiosity rover self-portrait

Autoritratto di Curiosity in Gale Crater su la superficie di Marte, ripresa con la fotocamera del braccio del rover
il 31 ottobre 2012. Fare clic sull'immagine per una foto ad alta risoluzione (Fonte: Wikipedia)

Ma ecco il punto. Se questa fotografia è stata scattata dal braccio robotico del rover, allora come mai non è visibile? Nessun braccio dal punto di osservazione della fotocamera, nessuna ombra al di sotto di essa eppure ci sono ombre degli altri arti e del corpo principale, e assolutamente nessuna traccia del metodo di scatto.

Ecco la mia domanda : Come mai non c'è traccia del braccio robotico di Curiosity, da cui è presumibilmente presa questa fotografia, sulla fotografia stessa?

Questa fotografia è davvero un'immagine composita di molte angolazioni diverse che sono stati cuciti insieme? Il braccio robotico è stato abilmente spazzolato via dopo essere stato ritrasmesso sulla Terra? O qualcuno ha erroneamente etichettato alcune fotografie scattate in precedenza mentre il rover era ancora testato sulla Terra, è stato caricato nella memoria del rover e poi rimandato sulla Terra dalla superficie del cratere Gale su Marte? Qualche altra spiegazione, forse?

"* Chi ha scattato la foto dell'autoritratto del rover Curiosity *", beh se si tratta di un autoritratto ... la domanda è auto-risposta :-)
Una risposta:
#1
+39
Mark Adler
2013-10-01 09:51:50 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sì, è un mosaico composto da 55 immagini della fotocamera MAHLI sul braccio. Il braccio è stato deliberatamente rimosso dalle immagini dove ne sono emersi frammenti. Guarda questa descrizione, incluso un video di come è stato fatto. I movimenti del braccio sono stati pianificati con molta attenzione per coprire il rover e la superficie intorno ad esso modificando l'angolo della telecamera, ma non la posizione assoluta del centro dell'obiettivo. Anche se nel sol successivo hanno fatto tutto di nuovo con quella posizione dell'obiettivo spostata di lato dalla distanza tra gli occhi umani, per consentire loro di creare una versione 3-D. Nel mettere insieme il mosaico:

Ci sono state sfide a bizzeffe, ma nessuna così grande come far uscire il lungo braccio del rover dalla foto. Uno sguardo ravvicinato all'immagine finale mostra la "spalla" del braccio robotico sulla parte anteriore del rover. Ma il resto dell'appendice a cinque snodi è stato rimosso e sostituito da pixel di altri fotogrammi che mostravano il terreno o il rover dietro il braccio.

"In realtà, non c'erano molte immagini con il braccio in loro a causa di come abbiamo posizionato il braccio ", ha spiegato Ravine. "È come se tenessi una telecamera davanti a te con il gomito storto e sparassi: quello che probabilmente otterrai è il tuo viso e la parte superiore del tuo corpo inclusa la spalla, ma la maggior parte del tuo braccio è fuori dall'inquadratura."

Inoltre puoi passare attraverso questo thread su unmannedspaceflight.com per vedere i dilettanti mettere insieme le immagini man mano che arrivano. Li chiamo "dilettanti", solo perché non sono pagati per farlo. Sono bravi quanto i professionisti.

Il video nel primo collegamento sembra essere stato rimosso: esiste una fonte alternativa?
Penso che sia questo: https://youtu.be/9V3_zMD_S9c


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...