Domanda:
Perché disattivare la ISS?
SF.
2013-07-17 17:05:17 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quali preoccupazioni, oltre al decadimento dell'orbita e ai costi operativi continui (e potenzialmente, a un guasto critico) sono le motivazioni alla base della disattivazione della ISS entro il 2020? Voglio dire, sono abbastanza sicuro che sarebbe più economico sviluppare un motore a spinta debole che sposterebbe la stazione su un'orbita più alta, invece di scaricarla e costruirne una nuova, e probabilmente ci vorrà un po 'di tempo prima che inizi a guastarsi male come farebbe MIR mentre è ancora in funzione.

Una delle risposte lo ha menzionato, ma per essere chiari, il decadimento dell'orbita non ha nulla a che fare con la disattivazione. L'orbita della ISS è in costante decadimento, ma viene periodicamente potenziata visitando il veicolo Progress e ATV e può persino modificare la propria orbita se necessario. La deorbitazione di Mir era intenzionale.
Tre risposte:
#1
+33
geoffc
2013-07-17 19:51:12 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ci sono alcuni sigilli, su alcuni moduli che hanno una durata limitata. La durata della vita è di 20 anni, ma è molto difficile da sostituire.

Alcuni di loro si trovano all'estremità russa della stazione, (la parte più vecchia ovviamente, in termini di lancio, ma poiché è stata costruita anche prima del lancio per l'utilizzo di Mir II) e questi sono quelli esposti al combustibile / ossidante per il riavvio della stazione. Quindi sono esposti all'idrazina e all'MMH che è orribilmente corrosivo, e anche le guarnizioni al sicuro con quelle cose, hanno una durata limitata. Immagino che questi sigilli siano sepolti abbastanza in profondità all'interno del modulo e non molto accessibili per la sostituzione.

Al contrario, i russi hanno parlato di prendere i loro moduli e tornare a casa, se gli Stati Uniti decidessero di porre fine alla ISS "dal loro punto di vista che contrasta con il mio punto di vista.

Il lato statunitense è molto più difficile da supportare senza Zvezda / Zarya per il controllo orbitale. Il lato statunitense fa gran parte dell'energia e della radiazione termica, ma non gran parte della manutenzione orbitale.

Cosa vuol dire che i russi "tornerebbero a casa" con i loro moduli?
@AlanSE Fondamentalmente se gli Stati Uniti decidessero di porre fine alla partnership con la ISS e di deorbitarla, i russi contemplano di separare i loro moduli e di mantenerli come una stazione autonoma. Non letteralmente andare a casa ovviamente, ma come i bambini che non vanno più d'accordo, prendi i tuoi giocattoli e torna a casa.
#2
+19
horsh
2013-07-17 20:16:11 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il decadimento orbitale non è affatto la ragione per l'abbandono della ISS. L'orbita viene costantemente corretta dalle navi mercantili, inoltre diversi moduli hanno i propri propulsori per la correzione dell'orbita.

La ISS ha 15 anni. Mir era in orbita per 15 anni quando è stato deorbitato e l'invecchiamento si manifesta sotto molti aspetti su tutte le stazioni. ISS, Salyut-7, Mir, Skylab.

Le ultime spedizioni Mir provate per individuare e riparare piccoli fori nello scafo con una colla a base di epossido. Non molta fortuna. Ne trovarono uno, ma non riuscirono a trovare gli altri.

La stazione Salyut-7 rimase senza equipaggio per diversi mesi. Un'interruzione di corrente ha causato una perdita di contatto, quindi il controllo a terra non poteva controllare il suo volo. E quel che è peggio, aveva fermato i sistemi di supporto vitale. L'acqua si gelò. Le condutture sono state gravemente danneggiate.

La mancata considerazione dell'aumento dell'attività solare ha invalidato i calcoli precedenti e ha fatto cadere Skylab dall'orbita del parcheggio molto prima del previsto.

Cioè, eventi critici si verificano continuamente. Le plastiche si degradano, i metalli si corrodono, le micrometeoriti provocano danni dall'esterno. E se lasciata senza attenzione una stazione spaziale prodotta con l'attuale livello di tecnologie diventerà rapidamente un inutile e pericoloso pezzo di spazzatura spaziale.

Un altro motivo per deorbitare Mir era la necessità di spendere risorse per il nuovo progetto ISS . I russi hanno avuto precedenti esperienze di utilizzo di due stazioni contemporaneamente. Quello era il nuovissimo Mir e il vecchio buon Salyut-7. (Hanno anche volato a Soyuz andata e ritorno tra le stazioni). Due stazioni sono semplicemente troppo costose per essere supportate insieme. Quindi, se i russi, gli americani o tutti insieme decidono di spendere soldi per qualcosa di più nuovo e migliore, la stazione dovrà essere abbandonata.

Si è parlato della fine di Mir e dell'inizio della ISS per spostare alcuni dei moduli, per il segmento russo. Ma non è successo. I russi hanno suggerito di prendere i loro moduli e di tornare a casa se gli Stati Uniti decidono di porre fine alla ISS. Al contrario, gli Stati Uniti hanno suggerito di prendere i moduli ISS e di riutilizzarli in altri progetti (come EML1).
@geoffc: Divertente. Un divorzio spaziale.
Non è così semplice suppongo. Il modulo Zarya appartiene formalmente alla NASA, ad esempio.
Riguardo a Salyut 7, prima di tutto è stato un guasto nel sistema di comunicazione che ha portato alla perdita del controllo a terra. Separatamente, e completamente non correlato, si è verificato un guasto nel sistema di alimentazione dopo il guasto nel sistema di comunicazione, che, ovviamente, non è stato rilevato.Questo è quando la stazione è quasi morta, ma è stato inviato un equipaggio per ripararlo e lo hanno fatto con successo. Avevano previsto che potesse non esserci energia e si erano preparati in qualche modo, ma in realtà non ci si aspettava che fosse così. Hanno trovato la stazione molto peggiore del previsto e l'hanno comunque riparata.
Sono morti gli astronauti su Mir?
#3
+12
Rory Alsop
2013-07-17 17:15:04 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Userò un'analogia. Man mano che la tua auto invecchia, si consuma. Diventa sempre più costoso da mantenere quando le parti si guastano. Ad un certo punto è più economico sbarazzarsene e acquistare una nuova auto. Questo punto può dipendere da quanto ti senti al sicuro in macchina.

Un vecchio secchio di ruggine sgangherato può essere guidato lentamente, nonostante abbia buchi nel pavimento, sospensioni rotte, nessun parabrezza ecc., ma l'ISS è un rischio molto più alto. Se alcune parti si guastano, c'è un'alta probabilità che gli astronauti moriranno.

La ISS è vecchia e la quantità di manutenzione sta diventando piuttosto alta: il programma per ogni astronauta include attività di manutenzione essenziali.

"La ISS è vecchia" - Beh, alcune parti lo sono. Ciò che è ironico è che è stato appena completato! Alcune parti sono nuove di zecca.
Sì, ma come un'auto d'epoca, puoi sostituire tutte le parti del verme con nuove: diventa molto costoso.
Quindi quali parti in particolare si stanno deteriorando in modo particolarmente grave?
@SF. Nessuno di loro, e questo è il punto, lo stanno abbandonando * prima * che le cose siano gravemente decadute, se avessero aspettato fino ad allora molte vite di astronauti sarebbero in pericolo.
Ebbene, quali parti NON SAREBBERO PER prime, se dovessero funzionare troppo a lungo? Qual è il tallone inesistente della stazione che impone una disattivazione così anticipata?


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...