Domanda:
Quali ostacoli tecnologici impediscono lo sviluppo di un cannone spaziale?
System Down
2013-10-10 21:50:40 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Da quando Jules Verne scrisse "Dalla Terra alla Luna", i cannoni spaziali sono stati a lungo proposti come metodo per lanciare oggetti nello spazio. E per i carichi utili non umani e non fragili hanno senso poiché il carico utile non deve portare con sé gran parte del carburante. Ma a parte alcuni esperimenti, non è stato sviluppato nessun cannone spaziale di successo.

Quindi mi chiedo, quali ostacoli tecnologici / ingegneristici devono essere superati prima di poter vedere un cannone spaziale funzionante ed efficiente?

Correlati: http://space.stackexchange.com/questions/815/can-gunpowder-get-you-to-the-moon
C'è una risposta migliore su physics.SE su http://physics.stackexchange.com/questions/35139/what-is-the-possibility-of-a-railgun-assisted-orbital-launch rispetto a quelle qui. Anche meglio del mio :)
C'è un problema geo-politico molto pratico. Soprattutto, non far saltare in aria la tua pistola spaziale da nessun paese nel raggio d'azione. E per una pistola spaziale che è ogni paese.
J Verne e H G Wells hanno scritto fantascienza usando pistole spaziali. Garret P Serviss ha scritto un seguito a War of the Worlds in cui è stata descritta la propulsione magnetica. È divertente che i razzi non siano stati pensati nel 19 ° secolo, dato che i fuochi d'artificio volano in alto. L'artigliere Conrad Haas suggerì voli missilistici nello spazio negli anni Cinquanta del Cinquecento.
Sei risposte:
#1
+15
KeithS
2014-02-27 01:08:16 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I problemi maggiori con un cannone spaziale sono inerenti alla natura semplice della balistica.

Possiamo usare i cannoni a rotaia per accelerare i proiettili molto velocemente; molto più velocemente di quanto possano fare i propellenti esplosivi sulla stessa distanza. Il record attuale è di 33 MJ; è un proiettile da un chilo spinto a una velocità di fuga approssimativa (8127 m / s). Quindi, in teoria, il cannone a rotaia più potente che abbiamo (attualmente nelle mani dei Navy Labs, che stanno sviluppando la tecnologia per una nuova classe di navi da guerra) potrebbe mettere nello spazio un oggetto da 1 chilo.

Tuttavia , ci sono quei problemi che ho menzionato. Innanzitutto, nel cannone della Marina, questa quantità di energia è attualmente impartita al proiettile su una distanza di circa 12 metri, in un arco di tempo di 10 millisecondi. Un cambio di velocità di 8000 m / s in un proiettile da 1 kg in 0,01 secondi equivale a una forza di accelerazione di 800.000 Newton, che è di circa 81.632,65 forze G. Gli esseri umani possono sopravvivere a circa 14 G quando sono distesi sulla schiena o sullo stomaco, e 4 G è il massimo a cui ci piace sottomettere i nostri astronauti in posizione seduta, poiché non sono tutti piloti di caccia in ottime condizioni in grado di gestire 6-8 G per lunghe manovre.

Per ottenere lo stesso delta-V con accelerazione limitata a 40m / s 2 (poco più di 4G) sarebbero necessari 200 secondi, durante i quali avresti percorso 800.000 metri (il lunghezza richiesta della canna del railgun). 800.000 metri sono poco meno di 500 miglia; stai parlando dell'ingegnerizzazione di una pista da Dallas a El Paso, TX, con tolleranze millimetriche per la deviazione per chilometro di pista dall'essere perfettamente rettilineo. Sarebbe il più grande e costoso progetto di ingegneria civile che la razza umana abbia mai intrapreso; di gran lunga più grande degli attuali sistemi di treni proiettili, più grande del supercollider del CERN, più grande del progetto interstatale degli Stati Uniti.

Secondo, nell'istante in cui esci dal barile, stai viaggiando più veloce che mai. La resistenza dell'aria ti rallenterà e l'aria è più densa proprio sulla superficie della Terra, dove è più economico costruire questa pista di 500 miglia. Quindi, non appena esci dalla canna, sei colpito da venti Mach-25 che inizieranno immediatamente a rallentarti al di sotto della velocità di fuga. E se dovesse piovere a Dallas (ricorda che vuoi viaggiare da ovest a est, nella direzione della rotazione terrestre, per sfruttare i 465 m / s extra di velocità angolare), le gocce di pioggia frantumeranno il parabrezza. Lo mitighiamo con i razzi moderni limitando la nostra accelerazione e velocità fino a quando non usciamo dalla troposfera, a quel punto acceleriamo il razzo alla massima potenza mentre l'aria si assottiglia. Il nostro fucile a rotaia, d'altra parte, dovrebbe essere costruito su un'inclinazione di circa 7 *, con la volata a circa 100.000 piedi nell'aria, in modo che il proiettile eviti la peggiore resistenza all'aria mentre esce dalla canna. Quindi ora, stai prendendo quello che è già il progetto più costoso della storia e aggiungendo ad esso il compito di costruire una rampa 36 volte più alta del Burj Khalifa, e questa è di gran lunga la dimensione più breve. Ora stiamo lavorando anche contro la gravità mentre acceleriamo, richiedendoci di aggiungere ulteriori 1.225 m / s 2 all'accelerazione del nostro cannone solo per tenere conto della gravità (abbiamo già ipotizzato che la resistenza dell'aria e l'altro attrito all'interno della canna è trascurabile).

Infine, 33MJ è il nostro attuale record mondiale per impartire energia cinetica a un proiettile tramite magrail senza distruggerlo completamente, e questo è sufficiente solo per ottenere un chilo per sfuggire alla velocità. L'orbiter dello Space Shuttle, vuoto, pesa 130.000 kg. Il veicolo più leggero che abbiamo mai messo in orbita in grado di supportare la vita umana è stata la capsula Mercury da 1.400 kg; un fucile a rotaia in grado di mettere in orbita questa capsula dovrebbe essere in grado di impartire, nell'ideale, non un millijoule inferiore a 46,2 GJ di energia cinetica alla capsula. Nel grande schema delle cose non è molto; si tratta del consumo annuo di elettricità del frigorifero medio. Tuttavia, dopo tutto si tratta di inefficienze e perdite, che quando hai a che fare con induttori elettromagnetici possono essere diversi ordini di grandezza in più rispetto all'energia fornita.

Quindi prendiamo tutta la massa dell'Antartide, la ammucchiamo nel Sahara per creare la più grande piramide della storia umana e mettiamo un cannone ferroviario sul pendio! Facile!
Il confronto dei cannoni della Marina è un po 'ingiusto. Parte della sua sfida progettuale era come accelerare un proiettile a 8.000 + M / S in una canna relativamente corta. Hai affermato che il record a quel tempo era 33MJ per un proiettile da 1KG su un arco di tempo di 10 millisecondi in una canna da 12M. Solo dicendo, in molti modi, sarebbe stato molto più facile mettere 33MJ in un proiettile da 1KG su una canna da 12KM. Avresti più o meno gli stessi requisiti energetici, ma i requisiti di potenza diminuiscono di un fattore 1000 e mettono molto meno stress sulla pistola. Ma immagino che questi problemi si ripresentino quando si ridimensiona il carico utile fino a 1000 kg
Certamente, il progetto è scoraggiante se non si considera un sistema ibrido. Ma una sostanza chimica ibrida e una pistola a motore magnetico lineare o ferroviario, insieme a un carico utile non umano, riduce il tempo nella canna a 3 secondi quando si accelera a 6,8 G su 300 metri e una velocità di uscita di 200 m / s, aria notevolmente inferiore resistenza rispetto al lancio a 8KM / s sui soli magneti. Considerando quanto carburante chimico viene speso nei primi secondi, si potrebbe ottenere un notevole risparmio con un approccio ibrido.
#2
+12
geoffc
2013-10-10 21:57:15 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il ridimensionamento è probabilmente il problema più grande.

Prima di tutto, hai sempre bisogno di uno stadio superiore, poiché una pistola non può portarti in un'orbita ragionevole. Può portarti abbastanza in alto, e forse abbastanza velocemente, ma non in un'orbita.

Quindi ora la tua pistola deve essere abbastanza grande da lanciare un carico utile, incluso almeno una sorta di stadio superiore.

Una volta che si scala fino a quel tipo di dimensioni per fornire carichi utili significativi, queste armi diventano MOLTO grandi e molto più complesse di quanto sembrerebbe.

Ci sono molti problemi che si presentano con il ridimensionamento. Man mano che le cose diventano più grandi, la loro area frontale deve diventare più lunga, la resistenza dell'aria diventa più alta, e ora è necessaria più energia per spingere attraverso l'atmosfera, con una velocità sufficiente alla fine, per essere abbastanza vicino alla velocità orbitale in modo che un piccolo lo stadio superiore può circolarizzare l'orbita.

Tuttavia, man mano che si compromette la dimensione dello stadio superiore / carico utile / velocità iniziale, il carico G iniziale diventa sempre più alto per fornire un carico utile utile.

E quanta riusabilità otterresti con una pistola? Il calibro dei grossi cannoni tedeschi aumentava a ogni colpo, con una durata molto breve.
Potresti aggiungere il problema dell'aerodinamica: se ottieni tutta o la maggior parte della tua velocità a livello del suolo, devi andare alle velocità orbitali in piena atmosfera.
@john3103 Questo è solo un problema di ridimensionamento. Devi muoverti abbastanza velocemente da attraversare l'atmosfera, per attraversare l'atmosfera come una sorta di tautologia. Vai più veloce. Forse non funziona mai, ma quella matematica è al di là di me.
Andare più veloci non è una soluzione per l'atmosfera. Attraversare il materiale fermerà una massa nel momento in cui viene spostata dalla sua massa indipendentemente dalla sua velocità iniziale. Se vuoi dare un pugno nell'atmosfera, hai bisogno di qualcosa che pesa ben più di 14,7 libbre per pollice quadrato se stai andando dritto, anche di più se sei in diagonale. Realisticamente, questo significa un mestiere ** GRANDE **.
#3
+10
AlanSE
2014-02-27 22:10:05 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dato che ultimamente abbiamo ricevuto molte domande su questo argomento, voglio solo intervenire con alcune delle regole pratiche che mi sembrano molto naturali. A differenza dei razzi, una pistola vede la massima densità dell'atmosfera nel suo punto più veloce. Quindi, a patto di comprendere la necessità di circolarizzare un'orbita e di comprendere che le accelerazioni elevate richiedono apparecchiature rinforzate, la fattibilità di molte proposte può essere facilmente esclusa dai calcoli di inviluppo per la resistenza.

Ecco una metrica utile da guardare nell'atmosfera con: la massa-spessore dell'atmosfera è la massa per unità di area, guardando verso l'alto nel cielo a livello del mare.

$$ \ frac {\ text {Mass of Atmosphere}} {\ text {Area}}: = \ mu_ {atm} \ approx 10 \ frac {\ text {tons}} {m ^ 2} $$

In un senso ingenuo, guarda un proiettile dritto -sopra. Dividi la sua massa per l'area (la stessa area che presenta all'atmosfera). Un approccio più accurato sarebbe quello di manipolare l'equazione di resistenza. Non siamo strettamente interessati alla forza del proiettile. In alternativa, prenderò in considerazione la velocità persa a causa del suo viaggio attraverso l'atmosfera, $ \ Delta v $ qui. Ho ottenuto quanto segue dall'equazione della resistenza, assumendo che la velocità totale sia notevolmente maggiore della perdita nell'atmosfera (in caso contrario, è comunque non vitale).

$$ \ frac {\ Delta v} {v} = \ frac {1} {2} \ frac {C_d \ epsilon \ mu_ {atm}} {\ rho D f \ sin {(\ theta)}} $$

Per motivi pratici considerazioni, se questo rapporto è circa 1, non hai possibilità. Brucerà nell'atmosfera e, anche se no, non puoi produrre quelle velocità. Le velocità vicine all'orbitale mai sono state dimostrate. Quindi, se non puoi spingere questo rapporto ben al di sotto di 1, l'idea è fuori dalla finestra. Esaminerò tutti i termini di seguito, dividendoli in più o meno in cose che è completamente impossibile spingere oltre una certa finestra e cose che non hanno limitazioni intrinseche.

Limiti rigidi:

  • C_d il coefficiente di resistenza per i proiettili è nell'intorno di 0,2 per i proiettili ben progettati . Puoi facilmente spingerlo un po 'più in alto o un po' più in basso, ma non c'è nessun punto vicino a un ordine di grandezza di spazio di manovra. Gli alti numeri di mach lo rendono un intervallo ancora più ristretto per forme diverse.
  • epsilon, è la correzione per un'atmosfera più sottile ad altitudini più elevate. Per Mt. Everest il fattore è qualcosa come 0,3. Credo che un fattore di 0,5 per posizionarlo su un'alta montagna. Ovviamente i lanci dal mare affrontano l'intero fattore 1.
  • rho, la densità media del proiettile è limitata dal tuo propellente se intendi circolarizzare la sua orbita. Questo è molto basso, probabilmente intorno a 1,0 gravità specifica. Se stai facendo qualche altro schema (come un Rotovator), potresti riempirlo di carico utile in acciaio, arrivando a 7.0 o 8.0 al massimo teorico. A meno che tu non stia inviando uranio o qualcosa del genere. Lo darò 2.0 per un carico utile pratico.
  • f, il rapporto tra lunghezza e diametro del proiettile è limitato da considerazioni aerodinamiche. I razzi tendono ad essere molto sottili, ma hanno sistemi di controllo attivi. Le pinne possono aiutare a spingere la busta qui. Ma anche con questo, chiamo un limite "rigido" di circa 10.
  • sin (theta), questo fattore funziona contro e lo scenario migliore è 1 Ciò si applicherebbe ai lanci verticali suborbitali. Per i lanci orbitali, rischi innanzitutto di sconfiggere la punta di una pistola se questo angolo non è abbastanza basso. Potresti sparare a qualcosa verso l'alto e poi bruciare i 7,8 km / s necessari, ma questo renderebbe un rapporto di massa molto scarso e probabilmente non può essere progettato per resistere all'accelerazione della pistola. Per Quichlaunch, gli darei un valore di 0,5.

Limiti flessibili:

  • D, è il diametro, che funge da metrica per il valore complessivo dimensione del carico utile. Quanto può essere grande? Quanto è grande una pistola che puoi costruire?

Quindi dobbiamo usare il nostro (unico) limite morbido per aggirare gli altri limiti rigidi. Per ora prendo un rapporto di perdita di velocità di 0,2. Potresti allungare questo, ma non di molto. In realtà esci con una serie di parametri come:

$$ D \ circa 4,5 cm \\ M \ circa 11,7 kg $$

Questo non suona incredibilmente enorme. Ma se lo cambi in un lancio a livello del mare, la massa richiesta aumenta di un fattore 8 , a causa del fatto che la massa scala con D ^ 3. Sono stato anche estremamente generoso con il fattore diametro-lunghezza. Una forma di proiettile che ha un fattore 5 sarebbe, di nuovo, 8 volte la massa. Quindi, se stiamo cercando qualcosa come un pratico lancio in mare per raggiungere alla fine l'orbita, la massa minima è più vicina alla scala di 750 kg.

Puoi vedere qui come la dimensione minima dipende fortemente dalle ipotesi del tipo di sistema che stai utilizzando. Tuttavia, 10-750 kg è ancora un intervallo di partenza per la massa minima del proiettile necessaria affinché il sistema funzioni.

Ma le dimensioni e la velocità del proiettile stabiliscono anche un limite alla dimensione minima della pistola stessa. Se è possibile ottenere pressioni dell'ordine di 50.000 psi, la cassa da 750 kg (Quicklaunch) a 8 km / s richiederebbe un volume di circa 110 m ^ 3. È grande.

Confronta, un recipiente a pressione di un reattore nucleare è probabilmente circa 2-3 volte il volume di quello. È anche circa 1/20 della pressione. E costa oltre $ 100 milioni.

I requisiti di materiale diretti per un recipiente a pressione sono proporzionali al prodotto (pressione) x (volume). Quindi le cose non stanno andando bene per la nostra pistola spaziale, anche se l'economia dei forgiati pesanti è tutt'altro che semplice. D'altra parte, un cannone spaziale minimalista montato sul pendio di un'alta montagna potrebbe avere un costo minimo duro inferiore ai 10 milioni di dollari.

Oppure potresti semplicemente acquistare un volo Falcon 9, per circa $ 50 milioni. Ovviamente potresti ottenere una migliore economia dalla pistola spaziale se la usassi abbastanza volte per ammortizzare sufficientemente il costo. Tuttavia, la domanda annuale totale per il carico utile in LEO è solo di circa 240 tonnellate. Il Falcon 9 può trasportare 10 tonnellate in un colpo solo. Solo una piccola parte dei carichi utili poteva essere sostituita dal cannone spaziale (equipaggiamento rinforzato). Quindi forse ci sarebbe una domanda sufficiente per il cannone spaziale per sostituire 1 o 2 equivalenti di lancio di razzi. Inoltre, i rischi sono enormi. La frequenza globale dei voli dovrebbe essere molto maggiore per consentire alle persone di investire seriamente il capitale necessario.

Sono un po 'confuso riguardo ai tuoi discorsi sui recipienti a pressione. Perché la pistola dovrebbe resistere a una quantità significativa di pressione? Immagino che tu stia supponendo una pistola alimentata da esplosivi? In realtà un fucile a rotaia sarebbe probabilmente un modo molto migliore per raggiungere il tipo di velocità necessarie per questa impresa.
#4
+7
Chris Mueller
2014-02-27 19:20:58 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Penso che ci sia un altro problema più fondamentale che non è stato menzionato nelle altre risposte. La resistenza su un corpo dovuta all'attrito con l'aria aumenta quadraticamente con la velocità. La forza di trascinamento è data da ( tratto da questo articolo di Wikipedia) $$ F_D = \ frac12 \ rho C_D A v ^ 2, $$ dove

  • $ \ rho $ è la densità del fluido.
  • $ C_D $ è il coefficiente di resistenza aerodinamica che certamente può diminuire con la velocità.
  • $ A $ è l'area della sezione trasversale.
  • $ v $ è la velocità dell'oggetto rispetto al fluido.

Questo è un problema perché una pistola dovrebbe impartire tutta l'energia necessaria per portare l'oggetto in orbita proprio all'inizio, il che significa che tutta l'energia dovrebbe essere immagazzinata nella velocità degli oggetti piuttosto che nell'energia chimica dei suoi ripetitori. Ciò aumenterebbe in modo significativo la quantità totale di energia necessaria a causa della dipendenza quadratica della forza di resistenza.

Per essere onesti, la resistenza / resistenza all'aria è stata menzionata in entrambe le risposte esistenti, ma OK, immagino che non ci sia nulla di male nell'enfatizzarla di più. ;)
Infatti; Onestamente ho perso il quarto paragrafo della risposta di @KeithS's che fa alcuni degli stessi punti. Tuttavia, il mio punto sulla dipendenza quadratica non è stato menzionato altrove.
Che effetto avrebbe un tale colpo di cannone orbitale con tonnellate di carico utile sull'ambiente circostante? Qualcosa di simile all'impatto di un piccolo asteroide?
@LocalFluff Bella domanda. Possiamo fare alcuni argomenti solo per simmetria. Trascuriamo gli effetti dell'aria, supponiamo che l'asteroide arrivi alla velocità di fuga e lanciamo il carico utile alla velocità di fuga, e presumiamo che abbiano la stessa massa. L'impulso totale sarebbe più o meno uguale perché si verificano su scale temporali simili. L'unica differenza quindi sarebbe l'impronta della pistola rispetto all'impronta dell'asteroide. Immagino che l'impronta della pistola debba essere molto grande :)
Grazie per il collegamento a un articolo informativo di Wikipedia. Anche in quell'articolo c'è la potenza associata alla resistenza, che scala con la velocità ** al cubo **. A 8 km / s attraverso la troposfera terrestre la nave deve sopportare molti watt termici al secondo. Le stelle cadenti che vediamo di notte bruciano tipicamente nella mesosfera a circa 70 km in un'atmosfera molto più rarefatta. Il veicolo spaziale avrebbe bisogno di un sistema di protezione termica estremamente robusto.
#5
+7
HopDavid
2014-05-17 01:12:48 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Diversi post hanno menzionato la resistenza atmosferica. Il trascinamento rallenta il veicolo spaziale. Anche viaggiare a 8 km / s attraverso la troposfera provoca calore e stress. La navicella avrebbe bisogno di una struttura robusta e di un sistema di protezione termica o potrebbe bruciare e / o accartocciarsi come una lattina di birra.

Un fattore importante sarebbe l'angolo della traiettoria di volo quando la navicella spaziale esce dalla volata. Se la navicella parte con un angolo di traiettoria di volo di 0 gradi (in altre parole, orizzontale), deve viaggiare molto attraverso l'atmosfera. Un'enorme colonna d'aria verrebbe spostata:

enter image description here

Quella parte del percorso che attraversa l'atmosfera è colorata di rosso.

Durante un viaggio di intorno agli 8000 chilometri la nave subisce rallentamenti di resistenza, calore e pressione.

Se l'angolo del percorso di volo è vicino a 90 gradi (in altre parole, quasi verticale), il viaggio attraverso l'atmosfera è molto più breve. La nave resiste a un attrito atmosferico estremo solo per circa 100 chilometri. Ma allora l'orbita sarebbe un'ellisse allungata che ritornerebbe rapidamente e si schianterebbe sulla superficie terrestre:

enter image description here

Un tipico razzo inizia con un'ascesa quasi verticale. Man mano che l'aria si assottiglia, si inclina maggiormente verso l'orizzontale. Non fa la principale combustione orizzontale finché la nave non è ben al di sopra della maggior parte dell'atmosfera. Questa non è un'opzione per i cannoni spaziali.

L'idea è molto più praticabile per mondi senz'aria come Luna o Cerere.

#6
+4
aramis
2014-05-17 10:36:40 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Fondamentalmente, i problemi sono che un veicolo spaziale funzionale è progettato solo per un valore compreso tra 3 G e 30 G; razzi tipici solo fino a circa 100 G. (3.5 per lo shuttle, 30-60 per ICBM.) Un tubo di lancio ragionevole richiederebbe una velocità di uscita superiore a 7,8 km / s (la velocità LEO). Aggiungendo 1 km / s per le perdite atmosferiche, si ottengono circa 8,8 km / s; per semplicità, arrotondiamo fino a 9 km / s. Si noti che un volo suborbitale alto 180 km è stato ottenuto dal progetto HARP della Marina degli Stati Uniti, con una velocità di lancio di 3,6 km / se un lancio quasi verticale.

9 km / s, a 30 G ragionevolmente robusti, è un capello in 30,6 secondi. Ciò richiede (utilizzando d = 0,5AT ^ 2) 137644 m ... quasi 138 km. (Il cannone spaziale HARP era lungo 41 metri e lanciato a 3600 m / s, quasi in verticale, e intorno a 18500 G.)

Il picco di lancio sicuro dell'elettronica è di circa 15500 G (utilizzato su proiettili di artiglieria), ma la progettazione di veicoli spaziali perché questo è altamente improbabile. A quell'accelerazione, e utilizzando lo stesso obiettivo di 9 m / s, è lungo 274 metri e nella canna per 0,06 secondi.

Un parametro più ragionevole sono i 100 G che vengono abitualmente sopravvissuti in eventi di impatto momentaneo - è un buon punto di riferimento per la sopravvivenza del telaio di imbarcazioni dalla pelle relativamente sottile. (Dopotutto, la maggior parte delle auto sopravvive a questo livello relativamente intatta. È anche l'accelerazione dello Sprint Interceptor Missile.) A 100 G, sono 9,2 secondi nel tubo e circa 41,5 km.

Un uomo- il lancio sicuro è di 12 G ... per un obiettivo di 9 km / s, deve essere lungo 345 km ed è di 70,6 secondi nel tubo.

Come si può vedere, la lunghezza del tubo è un limite enorme. In sostanza, uno deve lanciare un piccolo missile - non ha bisogno di un bel po 'di delta-V, solo abbastanza per aumentare il perigeo - e quindi il livello ragionevole è un missile ad alta accelerazione. A questo punto è poco pratico, ma fattibile. (I progetti per questo sono stati elaborati da varie scuole di ingegneria come problemi di esempio.) Il problema è che il gas può accelerare solo così velocemente e per mantenere una spinta costante è necessario aggiungere ulteriore combustione lungo il tubo.

È possibile ora, ma poco pratico. Sarebbe un'architettura monumentale, inutilizzabile per l'uomo, ma un metodo pratico per portare in orbita alcune categorie di carico utile: fluidi sfusi, come carburante, acqua e aria, e materie prime per la costruzione, come le travi. Richiederebbe rimorchiatori in orbita. Qualsiasi errore non ha nemmeno una modalità di interruzione, poiché il payload non è alimentato in volo.




Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...